FESTIVAL

La storia del PISAFOLK FESTIVAL

FESTIVAL

Il Pisa folk Festival ha all’attivo 13 edizioni (dal 2002 al 2015)  e l’Autunno in Folk invece vanta tre edizioni (2013-2015), a cui si aggiungono svariati eventi  culturali che hanno preso corpo durante tutto il corso dell’anno.

Nelle scorse edizioni, il Pisa Folk Festival è stato patrocinato e co-finanziato da enti e istituzioni pubbliche come Provincia di Pisa, Comune di Pisa, DSU Toscana, Università di Pisa, e realtà private come Sezioni Soci Coop Pisa e Confesercenti Pisa. Inoltre l’Associazione ha fattivamente collaborato con altre Associazioni studentesche e cittadine per la realizzazione degli appuntamenti. In particolare si ricorda le proficue sinergie realizzate tra l’altro con Sinistra per…, l’Associazione Studentesca Ritmi Meridiani, Associazione culturale sarda G. Deledda, Associazione calabrese Esperia, Compagnia teatrale Sacchi di Sabbia, Gruppo culturale ControCanto pisano, Arci Pisa e Associazione culturale Scarti.

A titolo esplicativo si ricorda la partecipazione di personalità e artisti del calibro di Uccio Aloisi (2003, 2006), Nicola Scaldaferri (2008), Davide Van De Sfroos (2009), gruppi musicali come Apres la Classe (2004), Orchestra di Piazza Vittorio (2007), Officina Zoe’ (2009), Alla Bua (2010), Totarella (2010), Rionne Junno (2009, 2010), il Canzoniere Gracanico Salentino (2011), Folkabbestia (2011), compagnie teatrali come i Figli D’Arte Cuticchio (2010).

Per ulteriori approfondimenti è disponibile online un database delle edizioni precedenti al 2012 al sito :http://www.pisafolkfestival.it/ e un archivio fotografico di tutte le iniziative svolte nel corso degli anni http://www.flickr.com/photos/pisafolkfestival/.

 

A partire dal 2012, anno di nascita dell’Associazione Pisa Folk, sono state proposte, nell’ambito delle varie edizioni del Pisa Folk Festival e dell’Autunno in Folk:

 

2012:

  1. Spettacolo Teatrale: “Iancu, un paese vuol dire”, compagnia “Cantieri Teatrali Koreja”, Mercoledi’ 23 Maggio, Palazzo della Sapienza, via Curtatone Montanara 15, Pisa;
  2. Proiezione film “Passione”, di John Turturro, con conferenza introduttiva e dibattito finale, Giovedi’ 24 Maggio, cinema Arsenale, vicolo Scaramucci, Pisa;
  3. ‘Nkantu d’Aziz” in concerto, Venerdi’ 25 Maggio, Piazza Gambacorti,Pisa;
  4. Conferenza “La rinascita della musica popolare italiana. Il caso del Pisa Folk festival”, con

Vincenzo Santoro, Ivan Stomeo, Luciano Castelluccia e Alessandro Sinigagliese, Sabato 26

Maggio, Palazzo della Sapienza, via Curtatone Montanara 15, Pisa;

  1. I Malicanti” in concerto, con Anna Cinzia Villani ed Enza Pagliara, Sabato 26 Maggio, La

Cittadella, Pisa.

Inoltre, nel corso dell’anno, prima del Festival vero e proprio, sono stati organizzati altri eventi di musica e teatro popolare, divisi in due appuntamenti (20 Aprile e 18 Maggio 2012). Tali iniziative vengono genericamente indicate come Aspettando Pisa Folk.

 

2013:

L’edizione 2013, svoltasi a Pisa nei gg 30/31 maggio e 1 giugno 2013, con la direzione artistica curata da Andrea Cerri (per la parte teatrale) e da Antonio Santoro (per la parte musicale e per le altre attività culturali), ha visto realizzati i seguenti appuntamenti:

  1. Proiezione documentari: Un viaggio nella musica etnica. Veneto. Gualtiero Bertelli e

Tradinnovazione: una musica glocal. Sardegna e Piemonte. Ospite: Piero Cannizzaro, Cinema Arsenale;

  1. Rappresentazione dello spettacolo teatrale: Antropolaroid di e con Tindaro Granata, Teatro Sant’Andrea;
  2. Presentazione dell’Enciclopedia della musica sarda: Isole sonanti. Ospite: Marco Lutzu, Polo Carmignani;
  3. Unavantaluna in concerto, Piazza Garibaldi;
  4. Presentazione della Legge regionale sulla tutela e valorizzazione della musica pugliese di tradizione: Una politica pubblica per la musica popolare. Ospiti: Sergio Blasi; Fabio Dei; Gian Bruno Ravenni; Vincenzo Santoro, Aula Magna Dipartimento di Scienze Politiche;
  5. Concerto acustico di Donatello Pisanello (Officina Zoè): Sospiri e battiti
  6. Officina Zoè in concerto, Parco della Cittadella;

 

A partire dall’Autunno 2013 l’Associazione Pisa Folk ha deciso di inaugurare una versione autunnale del suo storico Festival. Hanno partecipato a questa prima edizione dell’Autunno in Folk, che si è svolto nei due fine settimana dal 5 al 15 dicembre: Paolo Benvenuti, Piero Cannizzaro, Gualtiero Bertelli, Marco Rovelli. Il Festival si è chiuso allo spazio espositivo di SMS con il concerto acustico di Eugenio Bennato e la presentazione del libro “Ninco Nanco deve morire”.

 

2014:

L’edizione 2014 del Pisafolk Festival  è stata caratterizzata dal grande evento di chiusura che ha visto l’Orchestra Popolare della Notte della Taranta esibirsi in Piazza dei Cavalieri, con oltre 5000 persone che hanno preso parte gratuitamente all’evento. Inoltre la 12esima edizione ha visto i seguenti appuntamenti:

1.Rappresentazione dello spettacolo teatrale, Veniti Fair, Compagnia Marta della Via, Teatro Sant’Andrea

3.Rappresentazione dello spettacolo teatrale, Maggio in Folk, Compagnia Sacchi di Sabbia, Giardino della Biblioteca di Storia e Filosofia;

4.Concerto della Compagnia Ballinzé e Antico gruppo agricolo di Villa Castelli, Piazza dei Cavalieri;

5.Conferenza “Eventi culturali ed economia del territorio: quando con la cultura si mangia”, ospiti in sala: Adriana De Cesare (Internet Festival), Ivan Stomeo (Sindaco di Melpignano), Filippo Giordano ( Università Bocconi, Milano), Sala Proiezioni Fascetti;

6.Concerto dell’Orchestra Popolare della Notte della Taranta, Piazza dei Cavalieri.

 

Nell’autunno 2014 l’Associazione ha presentato la II edizione dell’Autunno in folk, dedicata al tema Canti sociali, di lotta e di protesta. La rassegna ha visto come ospiti e protagonisti: Otello Profazio, Antonio Infantino, Timisoara Pinto, Piero Nissim, Alessio Lega, Nicola Scaldaferri, che si sono alternati sul palco rendendo omaggio attraverso la musica, le parole, i libri e i video-documentari ai canti sociali di lotta e di protesta, patrimonio inestimabile della cultura popolare italiana. Infine all’interno dell’Autunno in Folk è stata ospitata la serata di chiusura del Contest “Sonata di Mare” (co-finanziato dal programma europeo Italia- Francia Marittimo) dove si sono esibiti il gruppo sardo “ Ballade Ballade Bois”, vincitore del contest.

 

2015:

Nel 2015 la 13° edizione del Pisa Folk Festival e la 3° edizione dell’Autunno hanno coinciso.  L’evento si è svolto dal 12 al 16  Dicembre e l’Associazione Pisa Folk è riuscita a raggiungere l’obiettivo di portare a Pisa il “Il Nuovo Bella Ciao”, il riallestimento dello spettacolo che ha storicamente segnato l’inizio del folk revival italiano. Il programma 2015 prevedeva i seguenti eventi:

  1. “Io la trippa la mangio solo in casa”. Spettacolo di Teatro/Musica – Compagnia degli Scarti
  2. “Il Nuovo Bella Ciao”. Concerto con dibattito introduttivo
  3. “Dario Muci, Rutulì e Canti del Salento”. Concerto con stage di canto introduttivo
  4. “Furie di Sanghe”. Spettacolo teatrale – Compagnia Fibre Parallele.

 

> Programma del PFF 2016

> Programma del PFF 2017

> Programma del PFF 2018